16 Giugno 2017

Omelia dalla Chiesa di San Giuseppe 14/06/2017

Padre Bruno Varriano commenta il Vangelo odierno.

Loading the player...
Embed Code  

Request High Quality Video
Copy the code below and paste it into your blog or website.
<iframe width="640" height="360" src="https://cmc-terrasanta.com/embed/omelia-dalla-chiesa-di-san-giuseppe-14-06-2017-13213"></iframe>
Request High Quality Video
Please send an email to :
info@cmc-terrasanta.org

Subject:Request High Quality Video

Email Message:
Archivio personale / promozione CMC / televisiva

http://cmc-terrasanta.com/it/video/omelia-dalla-chiesa-di-san-giuseppe-14-06-2017-13213.html

Nessuna parte di questo video può essere modificato o diffusi senza un accordo in anticipo con la Cristiana Media Center concordare i termini e le condizioni di pubblicazione e la distribuzione.
Fratelli e sorelle
Nel vangelo di quest’oggi troviamo una preoccupazione in quelli che ascoltavamo e vivevano con Gesù di Nazareth…. Questo Messia delle beatitudini, della normalità, della misericordia non corrispondeva alle attesa che avevano di un Messia glorioso, che portava una vittoria politica, quel Leone della tribù di Giuda, invece il Battista indica un Agnello…. Gesù chiarisce però che porterà a compimento tutta la scrittura, la (torà viene dal verbo Iara… che significa scagliare una freccia, indicare la direzione giusta… ma non era la meta definitiva…. (pericolo di tutti noi… scambiare il mezzo per la meta), facciamo dalle regole che ci sono per ausiliarci, aiutarci a raggiungere il fine…. ( I santi hanno capito questo… San Francesco mangia carne il venerdì santo….; Santa Teresa di Calcuta per salvare i bambini della guerra trasgrediva regole).
San Paolo nella prima lettura ci spiega e ci fa un confronto tra l'antica e la nuova alleanza. L'alleanza antica egli dice era incisa in lettere su pietre ed è fatta di leggi esteriori (come aiuto), l'alleanza dello Spirito è interiore ed è scritta nei cuori, come dice il profeta Geremia. Si tratta, più precisamente, di una trasformazione del cuore: Dio ci dà un cuore nuovo per infondervi uno Spirito nuovo, il suo Spirito. La nuova alleanza è dunque l'alleanza dello Spirito, dello Spirito di Dio. È lui la nuova alleanza, è lui la nuova legge interiore. Non più una legge fatta di comandamenti esteriori, ma una legge consistente in un impulso interiore, nel gusto di fare la volontà di Dio, nel desiderio di corrispondere in tutto all'amore che viene da Dio e ci guida a Dio. Lo Spirito dà vita perché rende capaci di fare la volontà di Dio e la volontà divina è sempre vivificante, lo Spirito è una vita, un dinamismo interiore. Lo Spirito si muove e coinvolge gli uomini e li costituisce lettera vivente capaci di generare altre lettere viventi "Voi siete una lettera di Cristo composta da noi, scritta non con inchiostro, ma con lo Spirito del Dio vivente, non su tavole di pietra, ma su tavole di cuori umani." (esempio della didachè e la disdascalia… della riconciliazione). Un rapporto dinamico, un atto d'amore tra Dio e l'uomo, la nuova alleanza. Anche questa non solo promessa, ma già realizzata in questo steso dinamismo di fiducia in Dio, e tra di noi, come famiglia di Dio.